Villa Almerico - Capra “La Rotonda” - Vicenza Castagna Palace Hotel

Hotel business a Montecchio Maggiore

Villa Almerico – Capra “La Rotonda” – Vicenza

Villa Capra ‘La Rotonda’ è una villa a pianta centrale, commissionata nel 1566 ad Andrea palladio dall’ecclesiastico vicentino Paolo Almerico. E’ ispirata al Pantheon di Roma e rappresenta un unicum dell’architettura di ogni tempo fondendo, per la prima volta, un’ impostazione a pianta centrale con un edificio abitativo.

Il Palladio progetta una residenza suburbana con funzioni di rappresentanza, ma anche di rifugio per la meditazione e lo studio.

2-Andrea Palladio-'La Rotonda', evidenza delle proporzioni geometriche

 

La costruzione, iniziata nel 1566, consiste in un edificio quadrato, simmetrico e completamente inscrivibile in un cerchio perfetto. La pianta della struttura rappresenta l’intersezione di un quadrato con una croce greca.

Il progetto riflette gli ideali umanistici dell’architettura del Rinascimento.

 

226588926_7ec058fa31_o

 

Le quattro facciate della villa-tempio, che si ripetono identiche in ogni lato, presentano un avancorpo con una loggia che si può raggiungere salendo una gradinata, ciascuno dei quattro ingressi conduce alla sala centrale, che è sormontata da una cupola. Ognuna delle quattro logge presenta un pronao con il frontone ornato da statue di divinità dell’antichità classica. Ciascun frontone è sorretto da sei colonne ioniche.

La Villa è orientata con gli angoli verso i quattro punti cardinali.

Ne Palladio ne Paolo Americo videro il completamento dell’edificio: l’architetto morì del 1580 e fu sostituito da Vincenzo Scamozzi, che concluse i lavori del 1585 limitatamente al corpo principale, con la costruzione della cupola, sormontata dalla lanterna.

Alla morte di Almerico, avvenuta nel 1589, la villa finì in eredità al figlio Virginio Bartolomeo il quale fu costretto a venderla nel 1591 ai fratelli Odorico e Mario Capra. Furono loro a portare a termine il cantiere nel 1620, con la decorazione interna ad affresco.

Lo Scamozzi aggiunse gli annessi rustici esterni (la barchessa) per le funzioni agricole, mentre tra il 1645 e il 1663 fu costruita la cappella gentilizia, ad opera di Girolamo Albanese.

 

AndreaPalladio2

 

Il luogo più notevole dello spazio interno è la sala centrale circolare, dotata di balconate. Il soffitto semisferico è decorato da affreschi di Alessandro Maganza, con allegorie legate alla vita religiosa e alle virtù ad essa collegate (Fede, Fama, Eternità, Temperanza…). Il soffitto fu diviso dal Maganza in otto spicchi, divisi a loro volta in due registri: nella fascia inferiore vi sono rappresentati i quattro continenti, nella fascia superiore le Virtù.

Alle pareti vi sono finte colonne dipinte in trompe-l’oeil e gigantesche figure di dei della mitologia greca, opera successiva di Louis Dorigny.

I quattro anditi d’ingresso presentano affreschi dello stesso Dorigny ed elaborati sovrapporta barocchi in stucco impreziosiscono la scena.

La Villa, costruita per dialogare con le asimmetrie del paesaggio, è stata modello di ispirazione per numerosi edifici.

Appartiene alla famiglia Valmarana dal 1911/1912 ed è inserita, dal 1994, nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’ UNESCO.

 

Orari e tariffe

 

Il complesso è visitabile in alcune parti dell’anno

Clicca qui per gli orari e le tariffe di visita

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Villa Almerico – Capra “La Rotonda” – Vicenza

Indirizzo: Via della Rotonda, 45 - 36100 - Vicenza - Italia Telefono: 0444 321793 Sito web: villalarotonda.it
Coordinate GPS 45.4388238, 10.9932779
Patria dell'amore tra Romeo e Giulietta, vicoli e piazze ricchi di storia, crocevia di popoli, usi e costumi di diversa provenienza, città romana e culla dell'archeologia grazie ai suoi resti…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.5088689, 11.4238256
Villa Cordellina Lombardi Di chiarissimo stampo palladiano, la villa fu eretta per volere del giureconsulto veneziano Carlo Cordellina Molin e fu progettata dall'architetto veneziano Giorgio Massari. I lavori di costruzione durarono…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.5464084, 11.543304
La Cattedrale di Santa Maria Annunciata rappresenta il centro del culto cattolico più frequentato in città ed è attualmente sede vescovile dell'omonima diocesi.   Storia Costruita sopra diverse preesistenze, l'attuale…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.5300078, 11.5461478
Situato sull'omonimo colle che sovrasta la città, il Santuario della Madonna di Monte Berico è la meta di culto per eccellenza per i pellegrini che si recano a Vicenza. Secondo…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.5455052, 11.5356501
Annessa per più di un millennio alla più importante abbazia benedettina del territorio vicentino, l'attuale Basilica sorge ove in epoca romana esisteva una necropoli pagana cittadina. La chiesa primitiva, risalente…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.5454787, 11.5354214
Situata all'interno dell'area centro-occidentale della Regione Veneto, la città di Vicenza rappresenta la patria indiscussa dell'architettura di Andrea Palladio: ciò le ha permesso di essere inclusa dall'UNESCO nell'elenco dei Patrimoni…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.55015915604, 11.549303850263
Risalente al 1580, fu progettato dall'architetto Andrea Palladio: è il primo e più antico teatro stabile coperto dell'epoca moderna. Venne commissionato al Palladio dall'Accademia Olimpica e fu inaugurato nel 1585,…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.433320290572, 11.51516535752
I Colli Berici   Geografia e morfologia   Formatisi sul fondo di un antico mare nell'arco di un centinaio di milioni di anni, i Colli Berici risaltano nettamente sulla pianura…
Ulteriori info
Coordinate GPS 45.4980159, 11.4213189
Collocato nella parte centro-meridionale rispetto allo splendido territorio della provincia di Vicenza, Montecchio Maggiore (il cui nome deriva da 'monticulus', letteralmente monticello o piccolo monte) è custode odierno della secolare…
Ulteriori info